Home

LOKKOL 2 - Viaggio a Niamey

mattoni per la scuola
PARTECIPA AL CROWDFUNDING PER DOTARE LA SCUOLA DI BANGANÀ, IN NIGER, DI UN EDIFICIO IN CEMENTO
Leggi il progetto per sapere perché:

https://www.produzionidalbasso.com/project/mattoni-per-una-scuola/

 

LA SCUOLA DI BANGANÀ HA BISOGNO DI...UNA SCUOLA

L’incontro con il gruppo di allievi a Niamey ha consentito di avere informazioni di prima mano sull’andamento della scuola. Il primo dato che emerge è la crescita del numero degli allievi, che sono ora 59 divisi in 5 classi. Questo rende del tutto insufficiente l’attuale edificio in mattoni di fango, che ha una sola stanza. Inoltre il governo del Niger fornisce i banchi solo alle scuole in cemento e solo una costruzione in cemento permette di avere più di un’aula. Questo sarà il prossimo obiettivo da raggiungere se vogliamo che la scuola non esista solo sulla carta ma consenta una preparazione decente degli allievi. Il budget necessario è di 3.200€ per un edificio in cemento con tre aule e la raccolta fondi ha già ricevuto una donazione di 200€. Occorrono quindi ancora 3.000€. Le donazioni possono essere fatte sul conto corrente di Ghazala con la causale: Banganà. Associazione Culturale Ghazala, Banca Etica, IBAN: IT42P 05018 01400 000000144460

Oppure

potete inviare la vostra donazione direttamente da questa pagina attraverso PayPal. Non è necessario avere un conto PayPal e potrete decidere l'importo nella pagina che si aprirà cliccando sull'apposito bottone "donazione".

 

 

Altri dettagli del progetto scuola QUI.   Pour les francophones,CLIQUEZ-ICI

 

 

Quattro anni dopo “Lokkol”, il film che raccontava la nascita della scuola di Banganà, un gruppo di suoi allievi va a Niamey. È una gita scolastica speciale che li porta a 800 km dal loro villaggio fino a una grande città. Il gruppo è formato da 6 ragazze tra gli 8 e i 15 anni e 2 ragazzi (8-11), accompagnati da due adulti. Per arrivare a Niamey hanno fatto 13 ore di autobus e 3 ore di pista. In tre giorni hanno visitato il Centro culturale franco-nigerino “Jean Rouch” e il Museo nazionale, hanno dormito negli uffici di un’associazione di allevatori e discusso tra loro del viaggio e della scuola. Un fatto importante: alle riprese ha partecipato Aikije, l’allieva più grande, e le sue immagini sono nel film. Alla fine i ragazzi sono rientrati sani e salvi a Banganà. Hanno ripreso ad andare a scuola e passano il tempo libero a raccontare ai loro compagni rimasti a casa la loro eccezionale esperienza. Questo film è la storia del loro viaggio.

---------------------------

 

2012 Ghazala associazione culturale :: c.f. 95073990103